Continuano gli appuntamenti con l’OpenFest di Casa Chiaravalle che per questo fine settimana propone due imperdibili serate:

Sabato 25 maggio alle 21.00 Stand Up on the Clair Valley, Stand Up Comedy a cura di Manuele Laghi

Abbiamo fotografato un buco nero, abbiamo visto la fine di Game of Thrones ma ancora non abbiamo una definizione della stand up. Uno stile di comicità, la metà oscura del cabaret, un vaso di petunie, un inglesismo per far alzare il prezzo degli immobili? Stand up on the Clair valley, una serata di stand up che specula sulle nostre risate. Iniziamo il 25 maggio cattivi come non mai, con la insult comedy di Giorgio Magri e la comica vicentina Sofia Gottardi.
Giorgio Magri da Milano: il primo e unico rappresentante della insult comedy in Italia, un genere che vede nei giganti Groucho Marx e Don Rickles i suoi alfieri. Battute politicamente scorrette e black humour spietato. Per usare le sue parole: «Non c’è odio ma sberleffo, io prendo in giro soprattutto me stesso» e lo fa con un ritmo fulminante che incalza e lascia senza fiato.
Sofia Gottardi: comica vicentina classe 1996, comincia a scrivere e interpretare monologhi di stand up comedy da minorenne e dal 2016 partecipa a programmi tv come ”Natural Born Comedians”, ”Italia’s got talent”, ”CCN”, registra un monologo per il podcast ”Audible” di Amazon e porta in giro per l’Italia due monologhi da un’ora: ”Sesso, droga e Coniglietti” e ”Sofia fa le Cose”.

Domenica 26 maggio alle 20.30 Poetry Slam con Paolo Agrati e Ciccio Rigoli

Il Poetry Slam non è davvero una competizione e nemmeno una fabbrica di vincitori. Il Poetry Slam non ha come obbiettivo quello di dire allo scrittore quanto sia fico e vincente. Semmai è il contrario. Ci insegna banalmente come la poesia orale abbia bisogno di un pubblico per essere tale e come il poeta debba scendere da quel piedistallo che è cosi facile costruirsi, come l’importante sia diffondere una voce e non che quella voce vinca su di un’altra che di fatto non è neppure confrontabile se non in un gioco funzionale unicamente alla diffusione della poesia stessa. Ci insegna come la poesia sia di tutti e per tutti. Sono questi i motivi per i quali ho iniziato a parteciparvi. Sono questi i motivi per i quali parteciperò. Cari amici, dobbiamo vincere e dunque non vinceremo! – Paolo Agrati –

In entrambe le serate apertura cancelli alle ore 18.30 e nel punto ristoro food & drink a volontà!

COME ARRIVARE A CASA CHIARAVALLE
Indirizzo: Via Sant’Arialdo 69, 20141 Milano
Mezzi pubblici: MM3, fermata Lodi TIBB e autobus 77 che ferma al cimitero di Chiaravalle*
In macchina: sul navigatore inserire via Sant’Arialdo 81, in questo modo si arriva all’ampio   parcheggio davanti al cimitero*
*Spalle al cimitero, andare a piedi sulla sinistra lungo Via Sant’Arialdo, fino al civico 69 (5 minuti di percorso)
In bicicletta, grazie alla pista ciclabile che parte da Porta Romana, potete arrivare sino all’Abbazia di Chiaravalle. Dall’Abbazia a Casa Chiaravalle sono circa 1,2 km.

 

Condividi