Giovedì 18 luglio alle ore 19.00 ultimo appuntamento con la rassegna Sormani d’Estate che anche quest’anno ha visto alternarsi nella Corte d’Onore di Palazzo Sormani, autori italiani e stranieri.

Ospite della serata Tommy Kuti, giovane rapper e autore del libro “Ci rido sopra. Crescere con la pelle nera nell’Italia di Salvini” (Rizzoli) che, in dialogo con Tommaso Naccari, racconterà la sua storia e cosa significa essere “afroitaliano”.

Tommy è nato in Nigeria e cresciuto nel quartiere multietnico I Cinque Continenti a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova. Parla perfettamente italiano e inglese perché ha frequentato le scuole del nostro paese e si è laureato in Scienze della Comunicazione a Cambridge. Oggi fa il rapper in Italia e ha sfondato con il singolo #Afroitaliano.

Il suo libro è autobiografico ma parlando di sé dà voce a tutti gli italiani di seconda generazione, ragazzi che studiano e lavorano, che mangiano pasta al pomodoro e che la prima volta che hanno detto «ti amo» l’hanno fatto in italiano. Ragazzi che spesso si sono fatti le ossa (o se le sono spaccate, fuck!) affrontando il razzismo, esplicito o strisciante.

L’incontro è ad ingresso libero fino a esaurimento posti. In caso di pioggia si terrà alla Sala del Grechetto, con ingresso in via Francesco Sforza 7.

Condividi