In esposizione dal 5 al 13 giugno a Palazzo Bovara (Corso Venezia 51), le immagini scattate da giovani immigrati, fotografi sperimentali, e del loro sguardo sulla città che li ha accolti-non accolti in una più o meno recente esperienza di immigrazione.

La mostra fotograficaPercorso sperimentale di inclusione” si colloca all’interno dell’intervento sistemico che Fondazione Monserrate sta realizzando a Milano sul tema dell’inclusione sociale dei migranti. In particolare è frutto delle attività del progetto “Finestra d’Amicizia”, che in 12 anni ha visto ragazzi e giovani adulti immigrati protagonisti di un percorso di superamento di esperienze di solitudine, isolamento, estraneità ai nuovi contesti di vita, verso la piena integrazione sociale e culturale. Questo anche grazie ad attività di educazione linguistica e civica e iniziative innovative come percorsi di photolangage e tour storico-culturali e fotografici di conoscenza di Milano.

L’esposizione fotografica, ospitata da Milano Photo Week e Milano Photofestival 2019, è frutto di questo lavoro e del cammino personale di ciascuno di questi ragazzi e giovani adulti, di un percorso che li vede protagonisti e non beneficiari di un aiuto.

Accanto alle foto scattate dai giovani immigrati, sono esposte anche alcune foto realizzate dai fotografi professionisti che hanno fatto gratuitamente da tutor durante le uscite fotografiche in città.

Una sezione speciale della mostra è dedicata ai ritratti fatti ai protagonisti del progetto dal fotografo Mattia Zoppellaro, noto per le pubblicazioni sulle più importanti riviste di cultura contemporanea italiane e internazionali.

Inaugurazione martedì 4 giugno alle ore 18.

Per info: segreteria@monserrate.it  tel. 02 4818453 – 338 5411759

Condividi