Inaugurato giovedì 4 aprile, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, del presidente della Commissione Consiliare Antimafia del Comune David Gentili e del presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé, il 7° FESTIVAL DEI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE, diretto da Barbara Sorrentini, che fino a domenica propone un ricco programma di incontri con autori ed esponenti della società civile, spettacoli, musica, proiezioni, convegni e attività per i più piccoli.

Scopo della manifestazione, nata nel 2012, è sensibilizzare la cittadinanza sull’azione di contrasto alle mafie a Milano e in Lombardia e tutti gli eventi in programma sono ospitati dagli edifici confiscati alla criminalità organizzata – sono circa duecento le unità immobiliari in carico al Comune di Milano – aperti in contemporanea per tutta la città insieme alle associazioni che ne hanno cura e li fanno vivere tutto l’anno.

L’evento conclusivo del Festival si svolgerà domenica 7 aprile dalle 17 in via Sant’Arialdo n. 69, presso Casa Chiaravalle, il più grande bene confiscato alla criminalità organizzata della Lombardia, nell’ambito del quale verranno consegnati gli attestati di partecipazione alle squadre di “Bella Milano” e ai volontari di “Un’Azione in Comune”, progetti di cura del territorio e cittadinanza attiva. Verranno inoltre consegnate le chiavi di quattro nuovi beni assegnati con gara pubblica.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero, ad eccezione di quelli in cui, nel programma, è indicata la prenotazione.

Condividi