Puntuale come sempre, arriva l’ultimo numero di “Giallo di sera”, il periodico d’informazione curato dai Centri Diurni per Disabili che dal 1985 racconta le tante attività quotidiane e le esperienze vissute dagli ospiti dei vari centri.

L’immagine di copertina è dedicata al nuovo volto colorato del CDD di via Cherasco (zona Niguarda), che a marzo ha cambiato look grazie all’intervento di Color Aid, un progetto di edilizia etica che unisce varie aziende del colore in un importante evento di solidarietà con il patrocinio del Comune di Milano. Gli ospiti del centro hanno collaborato all’abbellimento di alcune pareti insieme agli studenti del Liceo Scientifico Alessandro Volta che hanno partecipato al progetto nell’ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro.  

 All’incontro con Nicola e Anais della web radio Shareradio e all’esperienza con cuffie e microfoni è dedicata la pagina curata dal CDD Appennini (zona Gallaratese) mentre il CDD Barabino (zona Corvetto) racconta di “un ristorante particolare”, il Gustop, una delle prime esperienze di attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone con disabilità intellettiva nell’ambito della ristorazione. Gli ospiti del CDD Barabino si sono recati li a pranzo e hanno anche intervistato alcuni ragazzi che ci lavorano.

“Giallo di Sera” è una attività educativa e di socializzazione, volta a favorire l’autonomia personale e l’inclusione sociale degli ospiti dei CDD. Per questo è necessario da parte di tutti sostenerla con sempre nuove idee, che possano costantemente rilanciare questo importantissimo progetto.

Condividi