Si colora di verde il futuro di Milano grazie all’ambizioso progetto portato avanti con determinazione dalla Giunta Sala e denominato evocativamente ForestaMi. Per rendere concreta la transizione ambientale della città, si mira a riconvertire spazi dove il cemento e il grigio regnano maggiormente, in luoghi alberati e verdeggianti. E se la promessa per il 2030 è di arrivare a tre milioni di nuovi esemplari di quella che già è stata ribattezzata la foresta urbana, con la prima fase del progetto – messa a terra tra novembre 2019 e marzo 2021 – si prevede la piantumazione già di 100 mila nuovi alberi. Questo grazie soprattutto a tre avvii pilota che si realizzeranno con il sostegno di partner privati: un giardino davanti all’ospedale San Paolo, il frutteto al Gallaratese, i filari nel parco della Vettabbia e il bosco dei bimbi ad Abbiategrasso.

L’iniziativa, voluta dal Comune e portata avanti con un gruppo di esperti del Politecnico guidati da Stefano Boeri, si propone l’obiettivo di creare nuovi parchi e zone verdi che possano restituire ai milanesi e a tutti i cittadini dell’area metropolitana un respiro migliore.

Si va quindi spediti verso l’obiettivo finale, con un traguardo di metà percorso fissato già per il 2026, in occasione delle Olimpiadi invernali, con 2 milioni di nuove colture messe a regime.

Condividi