Con il progetto “Salva-carta” promosso dal Comune di Milano, in collaborazione con Comieco e Amsa arrivano i contenitori della carta in 360 scuole della città.

Da gennaio arriveranno i contenitori per la raccolta della carta e del cartone in 8mila classi milanesi. Si chiama “Salva-carta”. Ed è il progetto promosso dal Comune di Milano, in collaborazione con Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base di cellulosa) e Amsa. Coinvolgerà gli studenti di 360 scuole primarie e secondarie di 1° grado della città. L'iniziativa è stata presentata oggi pomeriggio nel cortile di Palazzo Marino dall’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran e dai consiglieri comunali Anna De Censi, Paola Bocci e Carlo Monguzzi.

Il progetto, fortemente voluto dai consiglieri comunali membri delle commissioni Ambiente e Cultura, oltre che dalla consigliera Elisabetta Strada, è interamente finanziata da Comieco, già partner nel progetto “Cartoniadi”, il campionato di raccolta di carta e cartone che ha recentemente visto protagoniste le 9 Zone.

Sono stati distribuiti di otto mila raccoglitori per la carta in tutte le classi elementari e medie delle scuole di Milano, per coinvolgere direttamente alunni e insegnanti della città nel potenziamento della raccolta differenziata. Per diffondere buone pratiche. Si è voluto approfondire un’abitudine quotidiana sempre più consolidata per i milanesi, che nel 2013 hanno conferito oltre 60 kg pro capite di carta e cartone. Questo contribuisce a collocare la nostra città al primo posto tra le metropoli europee, sopra il milione di abitanti, più virtuose in tema di raccolta differenziata. Un primato da difendere e mantenere, anche grazie a campagne di informazione e iniziative di sensibilizzazione che partono dai più piccoli.

I bambini infatti sono i migliori ambasciatori della raccolta differenziata e ci aiuteranno a costruire una città più pulita.

L’iniziativa prevede, oltre alla fornitura dei contenitori per tutte le scuole coinvolte, la distribuzione di materiali didattici e informativi agli insegnanti.

Durante i 12 mesi dell’iniziativa, Amsa provvederà a ritirare i rifiuti negli istituti secondo le consuete modalità di raccolta.

Condividi