INAUGURA WEMI LORETO CON LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “INFERMIERE DI CONDOMINIO”. 17 E 24 GENNAIO DUE INCONTRI SUL TEMA DEL BULLISMO.

WEMI LORETO - VIA SABAUDIA 8

Venerdì 12 gennaio, alle ore 16, in occasione dell’inaugurazione ufficiale con l’Assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino, lo Spazio WeMi Loreto, presenterà il progetto sperimentale “Infermiere di Condominio”, nato per offrire un servizio sanitario innovativo e aggiuntivo a quelli già presenti sul territorio. Il progetto, che coinvolge un’équipe multi-professionale composta da geriatri, fisiatri, assistenti sanitari, assistenti sociali, infermieri, fisioterapisti e psicologi, mira ad ampliare il range di risposte a favore dei cittadini, con particolare attenzione a coloro che si trovano in situazione di fragilità o di rischio (anziani, persone con disabilità, famiglie con minori). Con l’obiettivo di prevenire e ridurre l’insorgenza di fattori sfavorevoli per la salute delle persone, il nuovo progetto “Infermiere di Condominio” mette in campo azioni volte all’educazione sanitaria, alla prevenzione e alla promozione della salute attraverso l’adozione di corretti stili di vita. Alla presentazione saranno presenti due infermieri della Cooperativa Nuovi Orizzonti, un’assistente sanitaria e alcuni anziani che hanno già usufruito dell’innovativo servizio.

 

Mercoledì 17 e 24 gennaio WeMi Loreto organizza due incontri dedicati al fenomeno del bullismo e del “cyberbullismo”, per aiutare i genitori a riconoscerlo e prevenirlo. Dalle ore 12 alle ore 17, presso lo Spazio Wemi Loreto, una psicologa incontrerà, su appuntamento, piccoli gruppi di genitori per un momento di approfondimento su una tematica urgente e sempre più al centro delle cronache. I genitori potranno esprimere le difficoltà incontrate nel dialogo con i ragazzi e condividere strategie e soluzioni per affrontare i vissuti emotivi dei figli e aiutarli nella gestione delle situazioni di disagio. I due incontri di gruppo con la psicologa vogliono essere un importante strumento nella prevenzione di gravi condotte sociali e di aiuto di fronte a situazioni di rischio. I genitori infatti, mediatori fra bisogni, risorse e rischi in età evolutiva, possono ricoprire un rilevante ruolo preventivo e di sostegno, riconoscendo in anticipo gli episodi di bullismo.

 

Prenotazioni: loreto@wemi.milano.it, tel. 02.66988437 – 02.6698803.